Ivermectina e nitazoxanide non tratterranno più le entrate

Anvisa (National Health Surveillance Agency) ha deciso martedì (1 °) di sospendere la necessità di conservare una prescrizione per la vendita di ivermectina e nitazoxanide nelle farmacie. Con ciò, la vendita inizia ad avvenire solo con la presentazione di una ricetta semplice.

Per saperne di più: vedere quali vaccini vengono testati per Covid-19

Secondo Anvisa, non c'è più il rischio di carenza di questi farmaci

Negli ultimi mesi, questi farmaci sono stati richiesti nelle farmacie durante l'epidemia di Covid-19. Tuttavia, non ci sono prove di efficacia contro la malattia.

La misura arriva circa tre settimane dopo che il presidente Jair Bolsonaro ha dichiarato che le farmacie non avrebbero più richiesto la presentazione della prescrizione bidirezionale, con la conservazione di una, per idrossiclorochina e ivermectina - il requisito, tuttavia, si applica ancora all'idrossiclorochina e alla clorochina.

"Il presidente di Anvisa, l'ammiraglio Barra [Antonio Barra Torres], è arrivato sul mio schermo qui, ha appena confermato le informazioni su idrossiclorochina e ivermectina, puoi già acquistare con una semplice prescrizione, se il tuo medico lo consiglia, ovviamente", detto durante la trasmissione sui social network il 13 agosto.

Interrogata dopo il discorso del presidente, Anvisa ha evitato di negare il presidente, ma ha inviato informazioni che indicavano un requisito di entrate bidirezionali.

Una parte del provvedimento è già stata rivista dopo un incontro tra i direttori dell'Anvisa

A suo avviso, il direttore Marcus Miranda, anche relatore della proposta, ha presentato dati del settore per sostenere che le scorte attuali garantiscono l'approvvigionamento di ivermectina e nitazoxanide.

Ha anche affermato che i due farmaci sono stati consumati per decenni contro parassiti e vermi e che la misura precedentemente adottata potrebbe ostacolare l'accesso nello scenario attuale a chi ne ha bisogno.

In una riunione, l'amministratore delegato di Anvisa, Antonio Barra Torres, ha affermato che la possibilità di revisione era già prevista.

Per saperne di più: è possibile contrarre il coronavirus due volte?

Si è lamentato delle critiche che l'agenzia stava creando difficoltà nell'accesso al farmaco, dicendo che c'era già una previsione di addebito di una prescrizione.

"Bastava consultare una scatola di farmaci per vedere che c'era già scritto: vendita su prescrizione medica", ha detto. "Quello che abbiamo fatto è stato solo di fermare il riutilizzo della stessa ricetta per fare azioni private".

Secondo Miranda, la sospensione del requisito deve essere condizionata al monitoraggio bimestrale delle scorte. Non ci sono stati commenti durante la riunione sulla clorochina, il cui requisito di prescrizione a due vie, con la conservazione di uno, è mantenuto, secondo l'agenzia.

FOLHAPRESS