Il vaccino cinese per Covid-19 è sicuro? Guarda cosa dice la scienza

La corsa per trovare un vaccino efficiente contro il nuovo coronavirus continua a pieno ritmo in tutto il mondo. Secondo il più recente bilancio dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), 179 ricerche sono in fase di sviluppo, e delle 44 in test, 10 sono nell'ultima fase.

In questo momento, il CoronaVac cinese è designato come il candidato più sicuro. Sviluppato dal laboratorio Sinovac in collaborazione con il Butantan Institute, il vaccino è stato testato su 50.000 persone in Cina durante il mese di settembre e ha avuto un risultato di sicurezza del 94,7% e efficacia del 98%.

In Brasile, i test CoronaVac di fase 3 sono iniziati a luglio, a San Paolo, e secondo il governatore João Dória, non sono state registrate reazioni gravi tra gli oltre 5.600 volontari che hanno già ricevuto il farmaco. Il candidato ha persino indotto una reazione immunologica positiva contro il nuovo coronavirus.

Tuttavia, c'era un indice del 5,36% di gradi avversi, con segnalazioni di reazioni come dolore, lieve affaticamento, prurito e gonfiore nel sito di applicazione, ma il numero è considerato basso dagli specialisti.

Quali sono altri 9 vaccini nei test di Fase 3 sugli esseri umani?

Oltre a Coronavac, la Cina ha altri quattro immunizzatori in fase di sperimentazione ed è seguita da Stati Uniti, Germania, Regno Unito e Russia, anch'essi in una fase avanzata della ricerca sui vaccini. Guarda cosa si sa finora su ciascuno di essi:

AZD1222

Conosciuto qui come il vaccino di Oxford, AZD122 è l' immunizzatore che è stato testato sugli esseri umani per più tempo. Utilizza un adenovirus che colpisce gli scimpanzé per portare l'RNA dal nuovo coronavirus (Sars-Cov-2) nel corpo umano.

Il vaccino è stato il primo ad essere testato in Brasile, con 5.000 volontari in tre stati. Se approvato nella Fase 3, il Ministero della Salute dovrebbe distribuire milioni di dosi entro gennaio 2021.

Sputnik V

Il vaccino russo Sputnik V , sviluppato dall'Istituto Gamaleya, non ha registrato effetti avversi e ha indotto una risposta immunitaria nei volontari testati, secondo lo studio più recente pubblicato dalla rivista scientifica “The Lancet”.

Tuttavia, gli scienziati responsabili del vaccino hanno avvertito della necessità di ulteriori valutazioni per dimostrare la sua efficacia. Tuttavia, il governo russo ha autorizzato la produzione su larga scala dell'immunizzatore, che ha suscitato critiche internazionali.

BNT162

Sviluppato attraverso una partnership tra la farmaceutica nordamericana Pfizer e la società di biotecnologie BioNTech, dalla Germania, il vaccino BNT162 utilizza l'mRNA per codificare le proteine ​​virali. È stato testato in Brasile dall'inizio di agosto, dopo che uno studio ha dimostrato che è sicuro e in grado di generare una risposta immunitaria contro il virus.

Sinopharm

Creato dalla società farmaceutica cinese Sinopharm , con il Wuhan Institute of Biological Products, il vaccino dovrebbe essere pronto entro la fine del 2020 e sarà testato in Brasile in accordo con il governo del Paraná.

L'azienda ha anche una partnership con il Beijing Institute of Biological Products per sviluppare un secondo candidato, che utilizza virus inattivati. Ad oggi, è stato testato su 5.000 volontari in Cina e altri 5.000 negli Emirati Arabi Uniti.

mRNA1273

Sviluppato dalla moderna azienda farmaceutica americana con il supporto del governo degli Stati Uniti, il vaccino mRNA1273 è stato creato dall'RNA messaggero, che introduce nell'uomo parte del codice genetico della proteina S del virus.

In questo modo, il corpo "impara" a difendersi da una futura infezione. Il vaccino ha ricevuto un'autorizzazione speciale dall'agenzia di sorveglianza sanitaria degli Stati Uniti, in modo che i ricercatori possano passare rapidamente alle ultime fasi della ricerca.

Ad5-nCov

Uno dei quattro testati in Brasile, il vaccino cinese Ad5-nCov, sviluppato da CanSino Biological, è stato sottoposto a uno studio con 500 volontari e si è dimostrato efficace nella creazione di anticorpi.

Nonostante i risultati della ricerca degli scienziati non siano ancora stati divulgati, il governo cinese ha concesso a CanSino il primo brevetto, conferendo all'azienda la proprietà del vaccino e il diritto di vendita.

Ad26 SARS-COV-2

Sviluppato dalla Janssen Pharmaceutical nordamericana, il vaccino Ad26 SARS-COV-2 è stato autorizzato da Anvisa per essere testato nei brasiliani ed è anche nella fase finale della ricerca. Tuttavia, non ci sono ancora informazioni dettagliate su quale istituto sarà responsabile della selezione dei volontari e dell'applicazione del vaccino.

NVX-CoV2373

Prodotto anche negli Stati Uniti, NVX-CoV2373 , dalla società biotecnologica Novavax, deve essere applicato in due dosi. Secondo l'organizzazione, la prima fase di test del vaccino ha mostrato una risposta positiva in relazione allo sviluppo di anticorpi e non ha generato reazioni avverse di rilievo tra i 131 volontari che hanno partecipato.


Attenzione:

Per avere la diagnosi corretta dei tuoi sintomi e fare un trattamento efficace e sicuro, chiedi consiglio a un medico ed evita l'automedicazione.