Come calcolare il prezzo di vendita e trarre profitto dai prodotti fatti in casa

Qui nel nostro canale Economy, ti offriamo le migliori opportunità non solo per risparmiare ma anche per fare soldi. Quindi abbiamo già dato suggerimenti su come guadagnare entrate extra durante le vacanze. E ora, a Natale, non potrebbe essere diverso! È tempo di fare regali e sfruttare le opportunità. Questa volta, il consiglio riguarda il prezzo dei prodotti fatti in casa. Sai come calcolare correttamente il prezzo di vendita? Scoprilo nell'articolo qui sotto e realizza un profitto.

Se stai iniziando ora, trova consigli pratici su "Come avviare un'attività in proprio e avere successo" e dai un'occhiata a diversi suggerimenti per prodotti culinari o artigianali che possono essere il punto di partenza per il tuo reddito extra in "Idee per fare soldi a Natale con l'artigianato e cooking "o provare una delle" Ricette di velluto rosso e altre ricette per fare soldi ".

Per calcolare il prezzo di vendita è necessario considerare i seguenti elementi:

I costi fissi e gli input sono le spese necessarie per la produzione, come ad esempio:

  • Speso in materiali o ingredienti. Compresi imballaggi e confezioni regalo;
  • Costi con consumo di gas o luce. In questo caso, stimare i consumi considerando il tempo impiegato per produrre il prodotto;
  • Se già emetti fatture, considera gli importi delle tasse;
  • Se hai già affittato uno spazio o hai degli aiutanti, considera anche queste spese.

Come calcolare il prezzo di vendita del tuo prodotto:

  1. Somma tutti questi costi e dividi per il numero di unità che puoi produrre. È importante definire un periodo di tempo per eseguire l'account. Ad esempio, se stai considerando le tue spese mensili, pensa a quanto produci ogni mese. Il risultato sarà il tuo costo unitario fisso.
  2. Al risultato di questo account aggiungi il tuo margine di profitto.
  3. Il tuo margine di profitto non dovrebbe mai essere inferiore al 50% della somma dei costi. Ok, ora hai raggiunto il tuo prezzo di vendita unitario finale.
  4. Aggiungere, se applicabile, le spese di consegna o di spedizione, che saranno a carico dell'acquirente.

Suggerimento extra

Vale anche la pena fare ricerche sul valore di prodotti simili venduti nella tua regione. Quindi, puoi sapere se è insieme al prezzo medio dei concorrenti. A meno che il tuo prodotto non abbia una differenza che giustifichi un prezzo più alto, come una qualità superiore o un imballaggio speciale, rimanere al di sopra del prezzo medio della concorrenza potrebbe non essere un buon affare.

Ora che sai come impostare i prezzi per i tuoi prodotti fatti in casa, vai avanti e buone vendite!

Di Samasse Leal