Endometriosi: sintomi, tipi e trattamenti per la malattia

Molte donne sono consapevoli del dolore e del sanguinamento dell'endometriosi. Ma molti altri cercano ancora di capire meglio o non sanno nemmeno di avere questa malattia. Per questo è nata la campagna della Marcia Gialla, che promuove la condivisione di informazioni più complete sui sintomi dell'endometriosi, le cause e le cure disponibili.

In passato, le donne sentivano dai medici che il loro dolore era "solo coliche". Oggi prendono questi sintomi più seriamente. È anche possibile ricorrere alla chirurgia - in alcuni casi - per trattare questo problema.

In effetti, vale la pena ricordare che l'endometriosi non previene la gravidanza, né la gravidanza peggiora la condizione.

Cos'è l'endometriosi?

Nell'endometriosi, pezzi del rivestimento dell'utero (endometrio) migrano fuori da esso e si incorporano in altri tessuti addominali. Si trovano spesso nelle ovaie, nei legamenti uterini o nell'intestino.

Ogni mese, quando gli estrogeni e altri ormoni inducono un ispessimento del rivestimento uterino, anche queste cellule esterne si espandono. Il tessuto uterino si stacca quindi normalmente.

Tuttavia, le cellule spostate non hanno un posto per rilasciare il sangue accumulato e, di conseguenza, si generano cisti, cicatrici o aderenze. Sebbene non tutte le donne con endometriosi presentino sintomi, la malattia può causare forti dolori. In effetti, è una delle principali cause di infertilità femminile. Per evitare questa preoccupazione, scopri i modi per ridurre le possibilità di infertilità.

Tipi di endometriosi

Sebbene l'endometriosi sia una singola malattia, i medici la dividono in tre tipi distinti. Per caratterizzarli, è necessario identificare la posizione delle lesioni, il grado di coinvolgimento degli organi e la gravità della malattia.

Il primo tipo è l' endometriosi superficiale . L'endometriosi superficiale è quindi classificata come avente piccole lesioni, in generale, comprese tra 1 mm e 3 mm, e che solitamente colpisce maggiormente il peritoneo - tessuto che ricopre internamente gli organi della cavità addominale e pelvica.

L'endometriosi superficiale può essere classificata come una forma meno aggressiva, poiché non raggiunge gli organi pelvici. Tuttavia, anche così, è necessario monitorare costantemente l'evoluzione della malattia.

Il secondo tipo è l'endometriosi ovarica . È caratterizzato dalla presenza di cisti sull'ovaio riempito con un liquido marrone denso: gli endometriomi ovarici.

Il terzo tipo è l'endometriosi profonda . Presenta lesioni profonde almeno 5 mm ed è la forma più grave della malattia.

Principali cause di endometriosi

Nessuno sa perché si sviluppa l'endometriosi, ma le speculazioni abbondano. Secondo la teoria della "mestruazione retrograda", il sangue mestruale scorre nella direzione opposta dall'utero attraverso le tube di Falloppio.

Questo sangue trasporta le cellule endometriali ad altre regioni dell'addome, che vengono seminate e coltivate. Un'altra ipotesi suggerisce che l'endometriosi sia congenita, il che implicherebbe il fatto che alcune cellule dell'endometrio sono già fuori dall'utero sin dalla nascita.

Una terza idea è che l'endometriosi sia causata da una carenza del sistema immunitario, che non sarebbe in grado di distruggere le cellule fuori posto.

Sintomi dell'endometriosi

I sintomi più comuni dell'endometriosi sono:

  • Crampi mestruali intensi, che iniziano prima dell'inizio delle mestruazioni e raggiungono il picco dopo la fine.
  • Sanguinamento mestruale molto intenso, spesso con grossi coaguli.
  • Nausea e vomito immediatamente prima delle mestruazioni.
  • Dolore acuto durante il rapporto in qualsiasi giorno del mese.
  • Diarrea, costipazione o dolore durante il movimento intestinale.
  • Sangue nelle feci o nelle urine durante le mestruazioni.
  • Infertilità.

Trattamento per l'endometriosi

Trattamento chirurgico per l'endometriosi

La chirurgia non è indicata per tutti i casi. I medici raccomandano questa funzione solo per i pazienti che hanno endometriosi profonda e quando i trattamenti convenzionali, a base di farmaci, non portano risultati.

La procedura deve essere eseguita in ospedale, con il paziente in anestesia generale.

La tecnica consiste in una piccola incisione nell'addome per rimuovere o bruciare il tessuto endometriale che si trova in altri organi. Il periodo postoperatorio è breve, ma è necessario rimanere in ospedale dopo l'intervento.

Contraccettivo per l'endometriosi

La sospensione delle mestruazioni, utilizzando pillole contraccettive continue, è un metodo di trattamento ampiamente utilizzato da chi soffre di endometriosi.

Sebbene i contraccettivi non curino la malattia, riescono a rendere le lesioni più stabili e quindi a migliorare la qualità della vita dei pazienti.

Esistono molte marche di pillole anticoncezionali, quindi consulta il tuo medico per consigliarti sull'opzione migliore.

Controlla anche 10 cose che devi sapere sulle pillole anticoncezionali.

Medicinali e integratori che possono aiutare

La tradizionale combinazione di vitex e angelica-piante cinesi è un potente rimedio per correggere gli squilibri ormonali che intensificano il dolore dell'endometriosi.

Inoltre, come l'igname messicano, rilassano l'utero. Inoltre, assicurati di provare una combinazione lipotropica: cardo, colina, inositolo, metionina, dente di leone e altri ingredienti.

Questa combinazione stimola il fegato a eliminare gli estrogeni in eccesso dal corpo. Per ottenere i migliori risultati, usa questi integratori durante tutto il ciclo mestruale.

Se i crampi mestruali sono dolorosi, prendi calcio (500 mg, 3 volte al giorno) e magnesio (300 mg, 2 volte al giorno). Ma solo durante le mestruazioni. Questi minerali aiutano a diminuire la produzione di prostaglandine, una sostanza prodotta dalle cellule dell'endometrio, che generano i crampi mestruali.

Se alcuni mesi di utilizzo di questi integratori non aiutano, prova ad aggiungere quanto segue:

  • Vitamina C: favorisce la guarigione dei tessuti danneggiati da cisti e cicatrici.
  • Vitamina E: riequilibra ancora di più la produzione di ormoni.
  • Olio di semi di lino e olio di enotera: aiuta a controllare l'infiammazione.

Inoltre, assicurati di fare esercizio. Gli studi hanno dimostrato la capacità delle attività fisiche di sopprimere i sintomi dell'endometriosi e persino di prevenirla. Ma non dimenticare! Se hai un problema di salute, parla con il tuo medico prima di assumere integratori.


Attenzione:

Per avere la diagnosi corretta dei tuoi sintomi e fare un trattamento efficace e sicuro, chiedi consiglio a un medico o al farmacista.