Infertilità maschile: trova aiuto con gli integratori

I medici riconoscono l'infertilità maschile come un problema se un uomo non mette incinta la sua partner dopo un anno di rapporti sessuali non protetti, in particolare durante i giorni più fertili del mese. In tutti i casi, c'è una probabilità del 50% che l'uomo sia responsabile dell'infertilità. In un quinto dei casi, entrambi i partner hanno problemi. I ricercatori non possono dire esattamente di quanti spermatozoi un uomo ha bisogno per essere fertile. Tuttavia, sanno che maggiore è il numero di spermatozoi, maggiori sono le possibilità di concepimento.

Principali ragioni di infertilità

Alcuni casi di infertilità maschile sono correlati a difetti anatomici o tessuto cicatriziale da una vecchia infezione nel tratto riproduttivo. Ma, nella maggior parte dei casi, la causa precisa non può essere identificata. Molti uomini infertili hanno un piccolo numero di sperma causato da bassi livelli di testosterone, un ormone che invia segnali ai testicoli per produrre sperma. Ma la quantità di sperma che un uomo produce non è l'unico fattore determinante della fertilità.

Se sospetti l'infertilità, il tuo medico può valutare il problema e aiutarti a scoprire le cause. Potrebbe anche essere necessario esaminare il tuo partner, perché uno o entrambi potrebbero avere problemi di fertilità.

Una grande percentuale di sperma deve essere sana e mobile (attiva). Poiché sono fragili, sono facilmente danneggiati dai radicali liberi. Molti fattori possono influenzare i livelli di radicali liberi e testosterone, come alcol, fumo, cattiva alimentazione e stress. Alcuni farmaci da prescrizione possono anche alterare la mobilità degli spermatozoi e rendere difficile il concepimento

Come possono aiutare gli integratori

La chirurgia può essere il modo migliore per correggere i difetti anatomici. Ma per molti uomini infertili, vale la pena provare gli integratori. Sono utili a qualsiasi età. Guarda gli integratori che gioveranno alla tua salute:

  • Vitamina C (1.000 mg al giorno) + vitamina E (400 UI due volte al giorno) + carotenoidi misti (1 compressa al giorno durante i pasti): questa miscela è un potente complemento di antiossidanti che eliminano i radicali liberi che danneggiano cellule e proteggere lo sperma.
  • Vitamina C (1.000 mg al giorno) - aumenta anche la mobilità degli spermatozoi, in parte prevenendone l'aggregazione. In caso di diarrea, ridurre la dose. Scopri i numerosi benefici di questa vitamina.
  • Zinco (30 mg al giorno) + Rame (2 mg al giorno) - lo zinco gioca un ruolo chiave nella riproduzione maschile, poiché aumenta la produzione di testosterone e il numero di spermatozoi. Prendilo con il rame, poiché lo zinco inibisce l'assorbimento da parte del corpo. Tuttavia, aggiungi il rame solo se usi lo zinco da più di un mese.
  • Olio di semi di lino (1 cucchiaio, 14 grammi, al giorno) - fornisce acidi grassi essenziali che, tra le altre funzioni, aiutano a mantenere lo sperma sano. L'olio può essere miscelato con il cibo e consumato al mattino. Ulteriori informazioni sull'olio di semi di lino.
  • Arginina (500 mg di L-arginina, 4 volte al giorno, per 3 mesi): aumenta la mobilità e il numero di spermatozoi. Ma attenzione! Non utilizzare se si soffre di malattie renali o herpes genitale o se si è inclini all'herpes simplex. Assumere con un complesso misto di amminoacidi.

Prima di prendere qualsiasi integratore, consultare il medico. È importante che valuti le tue condizioni di salute in modo che tu possa ottenere il trattamento giusto.

Vedi anche: 7 atteggiamenti che riducono il rischio di infertilità