Chirurgia bariatrica: sapere per chi è indicata e i rischi

A maggio, il figlio del presentatore Faustão è stato sottoposto a chirurgia bariatrica. Ora, ha attirato l'attenzione sui social network per la drastica riduzione delle misure - in totale, meno di 40 kg.

Chirurgia bariatrica: una procedura rischiosa 

È comune che chi presenta un alto grado di obesità, dopo un lungo periodo senza risultati espressivi per dimagrire, tenda a scegliere la chirurgia bariatrica come ultima alternativa per il dimagrimento.

E, infatti, dovrebbe essere l'ultima opzione, poiché è un intervento chirurgico rischioso. Ma per ottenere i migliori risultati, è necessario prestare attenzione ad alcuni dettagli.

In primo luogo, l'indicazione per la chirurgia bariatrica è generalmente suggerita alle persone con un grado di obesità 2, quando l'indice di massa corporea (BMI) è compreso tra 35 e 50.

Per saperne di più: l' obesità può diminuire l'efficacia del vaccino Covid-19

Nessuno dovrebbe cercare alternative che non siano accompagnate da un medico specializzato o senza previa preparazione. Chi invece è in grado di eseguire la procedura deve seguire alla lettera tutte le fasi di preparazione e postoperatorie.

Molte malattie sono legate a livelli elevati di obesità. In questo senso, l'ipertensione, ad esempio, il diabete mellito e le malattie articolari sono alcuni degli eventi più comuni.

Per questo motivo, chiunque consideri l'ipotesi dovrebbe consultare un medico sull'efficacia della chirurgia bariatrica, che non è adatta a tutti.

A chi è consigliata la chirurgia bariatrica?

  • Individui con un BMI superiore a 50 kg / m²;
  • Individui con un BMI superiore a 40 kg / m², con o senza malattie cliniche, che non hanno risposto al trattamento

    clinica (rieducazione alimentare, farmaci, attività fisica, supporto psicologico) per un periodo minimo di due anni;

  • Individui con un BMI superiore a 35 kg / m² che hanno malattie associate, come malattie cardiovascolari ad alto rischio, diabete mellito e / o ipertensione arteriosa difficile da controllare, apnea notturna, malattie degenerative delle articolazioni, che non hanno risposto al trattamento clinico (rieducazione alimentare) , farmaci, attività fisica, supporto psicologico) per un periodo minimo di due anni;
  • Persone motivate che accettano e che conoscono principalmente i rischi della chirurgia.

I limiti clinici devono essere rispettati in base all'età.

In altre parole: la chirurgia bariatrica non può essere eseguita prima del consolidamento delle epifisi della crescita nel caso di persone tra i 16 ei 18 anni di età.

Nel caso di persone con più di 65 anni, la valutazione deve essere personalizzata (rapporto rischio-beneficio, rischio chirurgico, esistenza di malattie associate, aspettativa di vita e benefici per la perdita di peso).

Vedi anche: guarda cosa fare se tuo figlio soffre di obesità infantile

Controindicazioni

  • Significativa limitazione intellettuale quando il paziente non dispone di un adeguato supporto familiare;
  • Disturbo psichiatrico incontrollato;
  • Dipendenza da bevande alcoliche o droghe illecite;
  • Malattia cardiopolmonare grave e scompensata;
  • Ipertensione portale, con varici gastroesofagee;
  • Malattie immunologiche o infiammatorie della parte superiore dell'apparato digerente che predispongono al sanguinamento;
  • Cause endocrine come la sindrome di Cushing (iperplasia delle ghiandole surrenali) e tumori endocrini.

Esami preoperatori per chirurgia bariatrica

  • Emocromo;
  • Coagulogramma;
  • Gruppo sanguigno e fattore Rh;
  • Glicemia;
  • Profilo lipidico;
  • Test di funzionalità epatica;
  • Dinamica del ferro;
  • Analisi delle urine;
  • Elettrocardiogramma;
  • Radiografia del torace;
  • Endoscopia digestiva superiore;
  • Spirometria;
  • Eco Doppler venoso degli arti inferiori;
  • Ecografia addominale (se ci sono cambiamenti nei test di funzionalità epatica);
  • Sierologia dell'epatite (se ci sono cambiamenti nei test di funzionalità epatica).

Il paziente che fuma deve smettere di fumare per almeno 8 settimane prima dell'intervento.

La donna in età fertile deve utilizzare principalmente un metodo contraccettivo sicuro fino a quando il suo peso non si sia stabilizzato dopo l'intervento (almeno durante i primi 12 mesi).

Non c'è consenso sulla sicurezza dei contraccettivi orali dopo la chirurgia bariatrica.

Vedi anche: ortoressia nervosa e rischi dell'ossessione per le diete

Tipi di chirurgia bariatrica

  • Bendaggio gastrico regolabile (reversibile);
  • Palloncino intragastrico (può essere lasciato solo per 6 mesi);
  • Gastroplastica a fascia verticale;
  • Bypass gastrico o bypass gastrico con Roux-en-Y (riduzione gastrica o gastroplastica con bypass intestinale con Roux-en-Y, con o senza un restringimento o un anello di contesa all'uscita dello stomaco ridotto);
  • Bypass biliopancreatico (BPD) con gastrectomia distale o con gastrectomia verticale, conservazione pilorica

    e deviazione duodenale.

La chirurgia bariatrica più comunemente eseguita al mondo è la riduzione o deviazione gastrica con Roux-en-Y.

L'intervento può essere eseguito tramite laparoscopia o laparotomia. Tuttavia, la preferenza è data all'approccio laparoscopico, a causa della minore incidenza di complicanze nella ferita chirurgica, della degenza ospedaliera più breve e del recupero più rapido.

Possibili complicanze della chirurgia bariatrica

Il tasso di mortalità varia tra lo 0,1% e l'1,1%, a seconda dell'intervento eseguito.

Le complicanze postoperatorie sono generalmente:

  • Tromboembolia polmonare;
  • Deiscenza della sutura;
  • Fistole;
  • Stenosi (restringimento);
  • Infezioni;
  • Sanguinamento;
  • Ernia;
  • Torsione del ciclo intestinale.

Contorno

I pazienti devono essere monitorati regolarmente, attraverso consultazioni, test di laboratorio e valutazione nutrizionale, al fine di rilevare tempestivamente eventuali cambiamenti metabolici e nutrizionali.

Tuttavia, tutti i pazienti necessitano principalmente di integratori multivitaminici giornalieri. Come ferro, calcio, vitamina D, zinco e complesso B.

La perdita di peso si stabilizza in media 18 mesi dopo l'intervento. Controlla qui 19 alimenti per mantenere la perdita di peso!