Coronavirus: scopri come sta andando la ricerca nel mondo alla ricerca di un vaccino

Con sforzi volti a trovare una cura per covid-19, diversi studi si stanno svolgendo in tutto il mondo. Per essere precisi, ci sono più di cento vaccini contro il coronavirus (Covid-19) in fase di studio e 21 di questi sono già in fase di sperimentazione sull'uomo. Tuttavia, solo due sono nella fase più avanzata - fase 3 -, ed entrambi saranno testati, tra l'altro, in Brasile.

Una di queste immunizzazioni nella fase più avanzata è stata sviluppata dall'Università di Oxford e dall'azienda farmaceutica AstraZeneca. All'inizio di giugno è stato annunciato che i test si sarebbero svolti in Brasile, attraverso una partnership con il Centro di Riferimento per Immunobiologici Speciali (Crie) dell'Unifesp (Università Federale di San Paolo) e con l'Istituto D'Or (Idor).

Circa 2.000 professionisti sanitari in prima linea nella lotta contro il Covid-19 (quindi più esposti alla malattia) dovrebbero partecipare alla fase 3 dello studio, 1.000 a San Paolo, dove il test ha l'assistenza finanziaria della Fondazione Lemann, e 1.000 a Rio de Janeiro. Con l'approvazione di Anvisa, la chiamata per i volontari è iniziata a giugno.

L'altro test in fase 3 che si svolge in Brasile è quello del laboratorio cinese Sinovac, in partnership per il trasferimento di tecnologia con l'Istituto Butantan, che potrebbe arrivare a produrlo su larga scala.

Scopri i vaccini contro il Covid-19 che sono già in fase di sperimentazione sugli esseri umani:

Vaccino autorizzato per l'uso

Il vaccino sviluppato dalla società CanSino Biologics e dal Beijing Biotechnology Institute ha ricevuto, a fine giugno, l'approvazione per un uso limitato nel personale militare cinese, per un periodo di un anno.

L'immunizzazione di CanSino utilizza un adenovirus come vettore, in un approccio simile a quello utilizzato dall'azienda nello sviluppo di un vaccino contro l'ebola.

Fondamentalmente, l'adenovirus geneticamente modificato trasporta il materiale genetico che contiene il codice per produrre la proteina S ("spike" o spike, gancio molecolare utilizzato da Sars-CoV-2 per legarsi alle cellule umane).

Leggi anche: Il vaccino senza ago è una scommessa per scenari pandemici

Con ciò, i ricercatori sperano di avviare la produzione della proteina S, che dovrebbe innescare una reazione di difesa dell'organismo che produce anticorpi.

I virus sono in grado di "fornire" attivamente informazioni genetiche dall'immunizzazione, che, in teoria, potrebbe essere più efficace del materiale genetico "sciolto" (che si trova nei vaccini a RNA, per esempio). D'altra parte, ci sono più rischi di effetti collaterali.

Fase 3

Sinovac - CoronaVac

Il vaccino sviluppato dalla società farmaceutica Sinovac è costituito da virus inattivati. L'idea è di modificare il virus (in questo caso, Sars-CoV-2) in modo che non possa infettare le persone. Diversi vaccini attuali sono realizzati in questo modo, ad esempio contro il morbillo e la poliomielite.

Questo tipo di vaccino, tuttavia, necessita di importanti test di sicurezza. In Brasile, secondo Sinovac, la fase 3 dello studio (che indaga l'efficacia della protezione su larga scala) mira a reclutare 9.000 professionisti sanitari nelle sedi di servizio del Covid-19, in 12 regioni, a partire da luglio.

Tra le fasi 1 (per testare la sicurezza) e 2 (per testare l'efficacia) dei test, i ricercatori hanno applicato il vaccino a 743 persone di età compresa tra 18 e 59 anni. Secondo l'azienda, dopo 14 giorni, la presenza di anticorpi è stata osservata nel 90% delle persone, dopo due applicazioni di immunizzazione.

La società afferma che altri bracci di test di fase 2 sono rivolti agli anziani, ai bambini e agli adolescenti e che dovrebbe completare quella fase entro la fine di quest'anno.

Oxford University / AstraZeneca - Vaccino ChAdOx1 nCoV-19

Il vaccino di Oxford utilizza un virus per trasportare il materiale genetico dal Sars-CoV-2 alle cellule. Questo è l'adenovirus ChAdOx1, che causa l'influenza comune negli scimpanzé, che è geneticamente modificato e indebolito.

L'idea è di nuovo quella di esporre l'organismo umano alla proteina S e, quindi, quando la persona entra in contatto con il vero virus, il suo corpo ha già un sistema di difesa.

Le fasi 2 e 3 dello studio di Oxford mirano a reclutare più di 10.000 persone nel solo Regno Unito. Nella fase 2, i ricercatori vogliono valutare l'effetto protettivo dell'immunizzazione in diversi gruppi di età. La fase 3 includerà solo le persone di età superiore ai 18 anni.

Le due fasi saranno randomizzate per ricevere una o due dosi di ChAdOx1 nCoV-19 o un altro vaccino (gruppo che verrà utilizzato come controllo per lo studio).

Fase 2

Vaccino Moderna / NIAID

Il primo vaccino Covid testato sull'uomo è stato sviluppato in collaborazione tra il governo degli Stati Uniti, il Kaiser Permanente Health Research Institute (USA) e la moderna azienda biotecnologica. Il vaccino utilizza tratti di RNA del virus che hanno la ricetta per produrre la proteina S, che prepara il corpo a proteggersi dal vero virus.

La tecnica è relativamente sicura, ma la sua efficacia resta da dimostrare: ad oggi, nessun vaccino a RNA è stato rilasciato per uso commerciale. I test sono iniziati il ​​16 marzo, nella fase 1. La fase 2, che indaga l'efficacia più direttamente, può iniziare tra pochi mesi, se tutto va bene.

Secondo la società, il reclutamento della fase 2 dello studio è stato completato l'8 luglio.

Inovio Pharmaceuticals

La società americana di biotecnologia Inovio Pharmaceuticals ha iniziato la fase 1 il 6 aprile. Il metodo ha somiglianze con il vaccino a RNA, con la differenza che il genoma del virus, nella parte corrispondente al codice della proteina S, è stato adattato per una molecola di DNA.

Per iniettare il vaccino nella pelle o nei muscoli dei volontari, i ricercatori dell'azienda utilizzano una tecnologia che emette un breve impulso elettrico, facilitando l'ingresso di materiale genetico nelle cellule aprendo piccoli pori.

A giugno, la società ha annunciato l'espansione dei partecipanti alla fase 1 (ha raggiunto 120 persone) e prevede che le fasi 2 e 3 inizieranno a luglio o agosto - ci sono questioni normative e di finanziamento in sospeso.

Cadila Healthcare Limited

L'azienda utilizza tratti di DNA per la produzione della proteina S e il successivo riconoscimento da parte del corpo degli invasori. L'inizio delle fasi 1 e 2, con 1.048 persone randomizzate e con un gruppo di controllo, è in attesa di approvazione, e l'azienda prevede risultati in 3 mesi.

Sinopharm e Wuhan Institute of Biological Products e anche con Beijing Institute of Biological Products

Vaccini prodotti in Cina che utilizzano virus inattivati ​​in cerca di immunizzazione. Entrambe le fasi 1 e 2 sono randomizzate, in doppio cieco e con un gruppo di controllo.

Novavax - NVX-CoV2373

La fase 1, randomizzata e con un gruppo di controllo, è iniziata a maggio e dovrebbe avere i primi risultati a luglio. La fase 2 dovrebbe svolgersi in diversi paesi, con 130 persone tra i 18 ei 59 anni.

Il vaccino si basa sull'applicazione diretta delle proteine ​​Covid-19 (o frammenti). Testato con successo per la Sars nelle scimmie, questo tipo di vaccino richiede spesso adiuvanti, molecole che stimolano il sistema immunitario e dosi multiple.

Pfizer / BioNTech / Fosun Pharma - BNT162b1

Le aziende hanno recentemente annunciato risultati positivi dalle fasi 1 e 2 della loro ricerca sui vaccini, basata su tratti di RNA.

BioNTech ha affermato che testare due dosi del suo farmaco BNT162b1 su 24 volontari sani ha dimostrato che, dopo 28 giorni, hanno sviluppato livelli più elevati di anticorpi contro Covid-19 rispetto a quelli normalmente osservati nelle persone infette.

La più alta delle due dosi - entrambe somministrate attraverso due iniezioni a tre settimane di distanza - è stata seguita da una breve febbre in tre dei quattro partecipanti dopo la seconda applicazione. Un terzo dosaggio, testato a una concentrazione maggiore in un gruppo separato, non è stato ripetuto dopo la prima applicazione a causa del dolore dell'iniezione.

Resta da vedere se gli anticorpi trovati generano una risposta immunitaria per prevenire la malattia.

La prossima fase dovrebbe iniziare a luglio, con una partecipazione prevista di circa 30mila persone, per il momento solo negli USA e in Germania.

Fase 1

Consorzio Genexine - GX-19

Vaccino a base di DNA. La fase 1 in Corea del Sud dovrebbe durare 3 mesi e reclutare 40 persone. A 2, 150 persone in diversi paesi.

Medicago Inc./ Université Laval

Vaccino a base di VLP (particelle simili a virus), a cui sarebbero combinati gli antigeni, molecole di Covid-19 che possono essere riconosciute dal sistema immunitario. Ci si aspetta che la combinazione induca una risposta immunitaria robusta, più vicina a un'infezione reale.

Università di Osaka / AnGes / Takara Bio V

Vaccino a base di DNA più uso adiuvante.

Istituto di biologia medica / Accademia cinese delle scienze mediche

Vaccino a base di virus inattivati.

Istituto di ricerca Gamaleya

Vaccino che utilizza i virus come vettore.

Clover Biopharmaceuticals Inc./GSK/Dynavax

Vaccino basato sull'applicazione diretta di proteine ​​o frammenti di esse.

Anhui Zhifei Longcom Biofarmaceutica / Istituto di microbiologia / Accademia cinese delle scienze

Vaccino basato sull'applicazione diretta di proteine ​​o frammenti di esse.

Vaxine Pty Ltd / Medytox

Vaccino basato sull'applicazione diretta di proteine ​​o frammenti di esse.

Imperial College di Londra

Vaccino basato su frammenti di RNA.

Curevac

Vaccino basato su frammenti di RNA.

Accademia delle scienze militari dell'Esercito popolare di liberazione (PLA) / Walvax Biotech

Vaccino basato su frammenti di RNA.

Fonte: OMS (Organizzazione mondiale della sanità), aggiornato il 7 luglio