Comprendere il cambiamento nel riadattamento dei piani sanitari nel 2019

Sei a conoscenza dei cambiamenti intervenuti nel modo di calcolare il riadeguamento dei piani sanitari? Non!? Quindi controlla di seguito quali sono i tuoi diritti di consumatore quando si tratta di assicurazione sanitaria!

I piani sanitari prevedono due tipi di aumento del canone mensile

Le regole dell'assicurazione sanitaria sono determinate in due modi: dalla Legge Federale 9.656 del giugno 1998 (regole generali) e da regolamenti specifici emanati dall'Agenzia Nazionale di Salute Integrativa - ANS.

Secondo queste previsioni legali, gli importi pagati dai clienti del piano individuale venduti dalle compagnie di assicurazione e dalle società di piani sanitari, possono subire due forme di aggiustamento (aumento):

  1. In base ai criteri di fascia di età definiti dalla legge, la cui tabella di età deve essere resa nota dalle società, soprattutto al momento della stipula del piano
  2. Annualmente, nell'anniversario di ogni contratto , corrispondente ad un aggiustamento inflazionistico, che tiene conto non solo dell'inflazione mediata da un indice ufficiale dell'economia del Paese, ma anche della cosiddetta inflazione medica. Questa inflazione considera l'aumento specifico dei costi dei servizi e delle procedure mediche coperti dai piani.

Chi sovrintende?

ANS è responsabile dell'ispezione delle prestazioni delle compagnie di assicurazione e delle compagnie di assicurazione sanitaria; compresa l'applicazione dell'adeguamento annuale dei piani, la regolamentazione e la convalida degli adeguamenti. Ecco perché si dice che i valori sono "regolamentati", perché devono essere approvati dal regolatore.

Queste regole si applicano ai piani sanitari e assicurativi stipulati dal 1 gennaio 1999, data di entrata in vigore della Legge 9656/98 e ai piani che sono stati adeguati alle norme di tale legge. L'indice di aggiustamento annuale viene pubblicato a maggio di ogni anno ed è applicabile fino ad aprile dell'anno successivo.

Tra il 2015 e il 2017 i clienti delle assicurazioni e dei piani sanitari hanno subito aumenti molto elevati (circa il 13%) dei canoni mensili, che sono stati approvati da ANS.

Vittoria dei consumatori

Nel 2018, in relazione al riadeguamento applicabile ai piani per il 2018/2019, l'Istituto per la Tutela dei Consumatori - IDEC si è aggiudicato una causa civile pubblica intentata contro ANS. L'istituto ha attaccato gli aumenti elevati approvati dall'Agenzia di regolamentazione, sulla base di criteri di calcolo che, secondo IDEC, non andavano a vantaggio dei consumatori.

I calcoli hanno considerato per i piani individuali una media di riadeguamenti nel mercato dei piani collettivi (con oltre 30 beneficiari, che non sono controllati da ANS). Inoltre, a partire dal 2009, ha anche iniziato a considerare i costi con l'aggiunta delle procedure coperte - considerate in duplice copia, perché già parte del riadeguamento dei piani collettivi.

Pertanto, il riadeguamento dei piani per il 2018/2019 è stato fissato dal Tribunale federale al 5,72%. L'IDEC ha inoltre chiesto ad ANS di compensare i consumatori per i pagamenti in eccesso dal 2009 e di non ripetere gli errori di calcolo riscontrati.

Puoi leggere la notizia completa di questa vittoria su: //idec.org.br/noticia/vitoria-justica-fixa-teto-de-572-para-reajuste-de-plano-individual

ANS ha già informato i nuovi criteri di calcolo per il 2019

Per maggio 2019, i consumatori hanno grandi notizie! ANS ha già annunciato, dal 20 dicembre di quest'anno, una nuova metodologia di calcolo per fissare la percentuale di aggiustamento annuo delle assicurazioni e dei piani sanitari individuali. Il nuovo criterio considera la variazione delle spese mediche degli operatori nei singoli piani e l'inflazione generale dell'economia, che rappresenta, secondo l'Agenzia, "la realtà" del segmento.

Scopri di più su //www.ans.gov.br/aans/noticias-ans/consumidor/4782-reajuste-de-planos-individuais-tera-nova-metodologia-de-calculo-a-partir-de-2019

Samasse Leal

Appassionata di diritto, Samasse Leal è una specialista in diritto dei consumatori, laureata al PUC-Rio. Coautrice e revisore tecnico dell'opera Use the Laws in Your Favour, ha partecipato a diverse edizioni del programma Sem Censura (TVE) e di programmi radiofonici, parlando di diritti per il grande pubblico. Nei quasi 20 anni della sua carriera ha lavorato in grandi studi legali, aziende, un'associazione di tutela dei consumatori e attualmente lavora nell'area investor relations di una multinazionale spagnola.