Palpitazioni - Scopri quando preoccuparti

La frequenza cardiaca non è sempre regolare. In effetti, quasi tutti noi, prima o poi, hanno avuto palpitazioni - irregolarità rilevabili nel ritmo cardiaco, per lo più episodi di battiti irregolari. Tuttavia, alcuni di questi episodi possono essere avvertimenti di problemi cardiaci e richiedono cure mediche immediate. Il medico può aiutarti a notare la differenza. 

Le palpitazioni

Un cuore sano batte da 60 a 90 volte al minuto a riposo, 100 volte più o meno in caso di dolore, stress, colera o sforzo fisico.

Un impulso elettrico prodotto nel nodo seno-auricolare, situato nel padiglione auricolare destro, innesca ogni battito. Se qualcosa va storto nel sistema di formazione e conduzione degli stimoli elettrici, responsabile della regolare contrazione cardiaca, compaiono palpitazioni nella letteratura medica chiamate aritmie .

Le aritmie più comuni sono l'eccesso di frequenza cardiaca. La tachicardia, o aumento della frequenza cardiaca, è quasi sempre benigna. Ma non tutte le irregolarità sono innocue. La fibrillazione atriale, che si verifica negli atri del cuore, può dare origine a frequenze nell'ordine di 200 contrazioni al minuto, provocando vertigini, svenimenti e persino un infarto. È più comune nelle persone sopra i 60 anni ed è spesso associato a pressione alta, insufficienza cardiaca o ipertiroidismo. Questa situazione può essere trattata con farmaci che riducono la frequenza cardiaca. Se il cuore batte molto lentamente (bradicardia), in determinate circostanze può essere necessario un pacemaker. 

Trattamento delle aritmie cardiache

Semplici cambiamenti nello stile di vita possono ridurre al minimo le palpitazioni. Le aritmie cardiache possono essere innescate da alcol, tabacco, stress, eccesso di cibo e persino esercizio fisico. Farmaci come quelli usati per il raffreddore, pillole dimagranti da banco e farmaci ipotensivi a volte causano palpitazioni. Cambiare i farmaci o regolare i dosaggi può ridurre o eliminare il problema. Alimenti come formaggi stagionati e molli, vino rosso, yogurt, carni affumicate e preparate e pesce possono stimolare le palpitazioni anche durante il sonno. La caffeina può attivarlo durante le ore di veglia. 

In caso di aritmie cardiache gravi, è possibile impiantare un dispositivo nel paziente per ridurre i battiti troppo velocemente o per accelerare i battiti troppo lentamente. La tachicardia sopraventricolare, originata dai padiglioni auricolari, può essere trattata con farmaci o introducendo un filo elettrico attraverso un catetere nel cuore per cauterizzare la parte “eccitabile” del tessuto. 

Sintomi

È solo un'intuizione? O è meglio chiamare un medico?

La maggior parte delle persone con palpitazioni non necessita di cure mediche. Tuttavia, dovresti consultare il tuo medico nelle seguenti situazioni. Se:

1. Le palpitazioni durano per diversi secondi, minuti o ore, invece che occasionalmente solo un battito o qualche battito. 

2. Sensazione di vertigini durante le palpitazioni o svenimenti. 

3. La tua storia medica include ipertensione o qualsiasi tipo di malattia cardiaca.