Tutto in famiglia - Divertiti con i 10 di più

Scherzi di famiglia (zio, fratello o cognato, che in realtà è una casa), quando tutto può succedere. Una storia divertente, uno zio scherzoso e domande imbarazzanti, niente di tutto questo influisce sull'unione di coloro che erano destinati a parenti.

Il mio defunto zio Savério, muratore di professione, aveva la reputazione di burlone in famiglia. L'ho conosciuto, dopo dieci anni senza vederlo, sulla scia di un cugino. Quando gli è stato chiesto come stava, ha risposto, molto seriamente:

- Sto bene adesso, grazie a Dio. Ma l'anno scorso sono caduto da una scala a 24 gradini.

Penalizzato, mi preoccupavo se fosse stato ferito gravemente. Aprendo un ampio sorriso, ha detto:

- Niente! Sono caduto dal primo gradino!

- Ana Maria Pereira

Sono un dentista in una famiglia di cui sono diventato un grande amico. Avevo cambiato le protesi del Sig. Geraldo quando, al successivo consulto, ho notato che dovevano essere inviate al laboratorio per ulteriore lucidatura. Poiché non potevo lasciare l'uomo senza denti, ho chiesto della vecchia protesi:

- Hai portato la vecchia?

- No, dottore! È rimasta a casa a preparare il pranzo!

- Andréia Ribeiro

La mia famiglia stava guardando vecchie diapositive quando una di loro ha attirato la nostra attenzione. Io, tre settimane, in braccio a mio padre, con la sua maglietta da golf preferita. Lo sguardo sul suo viso diceva tutto:

"Questo è il mio gioiello," esclamò.

Commosso, sorrisi a mio padre mentre continuava.

- Mi chiedo cosa sia successo a quella maglietta ...

- Jeanne Graves

Dopo anni praticamente sordi, un uomo acquista un apparecchio acustico moderno, quasi invisibile, e ritorna nello studio del medico, che chiede:

- Allora, ti è piaciuta l'acquisizione?

- Nessun dubbio. Nelle ultime settimane ho sentito suoni di cui non sapevo nemmeno l'esistenza.

- Molto buona. E la tua famiglia? Ti è piaciuta anche la notizia?

- Ah! Nessuno a casa sa che ho il dispositivo. Ed è stato fantastico. Solo questo mese ho deciso di cambiare la mia volontà almeno tre volte!

- Antônio L. Terra

La famiglia in lutto ha chiesto ai direttori dell'impresa di pompe funebri dove lavoro come receptionist se fosse possibile lasciare una mazza da golf all'interno della bara dello zio, che era un appassionato di sport.

"Naturalmente" fu la risposta.

Il giorno del funerale, mentre i becchini abbassavano la bara, si udì un forte rumore tintinnante dall'interno della bara.

"Sembra una macchina da sala giochi", mormorò uno dei registi, sbalordito.

In seguito, un membro della famiglia del defunto si è recato nell'ufficio della cappella per chiedere scusa. All'ultimo minuto, hanno deciso di mettere una mezza dozzina di palline da golf nella bara, oltre alla mazza.

- Shirley Thompson

Avendo 40 anni e non sono mai sposata, mi viene sempre chiesto del mio stato civile da amici, parenti e colleghi di lavoro. Negli anni ho notato un sottile cambiamento nelle tue domande. Nella mia adolescenza, i miei amici hanno chiesto:

- Con chi esci questo fine settimana?

Intorno ai miei 20 anni, i parenti hanno detto:

- Con chi esci?

Nei miei 30 anni, i colleghi hanno chiesto:

- Allora, vedi qualcuno?

Ora le persone si travestono:

- Dove hai comprato una borsa così bella?

- Mary A. Elder

Mio cognato, chef di un ristorante, ha dovuto subire un intervento chirurgico. Sua moglie, aspettando con ansia notizie per ore, immaginava che l'atmosfera in sala operatoria fosse tesa quanto lei. Le cose erano ovviamente meno problematiche, come avrei visto in seguito. Quando è stato portato mio cognato, questo biglietto era attaccato al grembiule: "Non dimenticate di dare all'infermiera in sala operatoria la ricetta della salsa bianca".

- Sig.ra EG Leblanc

Dopo aver esercitato la professione legale per diversi mesi, stavo parlando con mio fratello, che è un medico.

"Il mio lavoro è così eccitante", ho detto. - Le persone vengono nel mio ufficio, mi raccontano i loro problemi e mi pagano per dare consigli.

Come fanno sempre i fratelli maggiori, mi ha messo fuori combattimento.

- Sai, - disse, - nel mio lavoro le persone vengono nel mio ufficio, mi raccontano i loro problemi, si spogliano e poi mi pagano per dare consigli.

- David Paul Reuwer

Un'insegnante di catechismo stava parlando dei Dieci Comandamenti con i suoi studenti, che erano nella fascia di età dai 5 ai 6 anni. Dopo aver spiegato il comandamento "Onora il padre e la madre", ha chiesto:

- C'è un comandamento che ci insegna a trattare con i nostri fratelli e sorelle?

Senza esitare, un ragazzino in fondo alla stanza rispose:

- Non ucciderai.

- Jessica Lasalle

Soffrendo di ernia del disco, mio marito disse a suo cugino che era in cura da un rinomato medico. Il cugino voleva sapere il nome del dottore:

- Non ne ho mai sentito parlare, e questo è un buon segno.

Il cugino di mio marito è un avvocato, specializzato in questioni di errore medico.

- Barbara Rosenblatt