Conosci i trattamenti infallibili per combattere la psoriasi

Chiunque soffra di questa malattia intrigante ma comune dice che è esasperante. Ma in realtà i suoi linfociti T sono pazzi: queste cellule, i soldati del sistema immunitario, cacciano e distruggono i germi che entrano nel corpo. Tuttavia, nel caso della psoriasi, i linfociti T attaccano le cellule della pelle sane. Il risultato è una sovrapproduzione di cellule della pelle, che si aggiungono alle cellule morte e formano "placche" sulla superficie della pelle. Queste macchie cutanee rosse, sollevate e talvolta squamose appaiono e scompaiono senza una ragione ovvia. La psoriasi è difficile da trattare, ma seguendo le precauzioni seguenti sarai in grado di alleviare i tuoi sintomi.

Collegamento nutrizionale

I terapisti naturali consigliano di apportare modifiche alla dieta nella speranza di combattere questa malattia persistente. Ecco cosa consigliano:

  • Elimina le bevande alcoliche, gli zuccheri e i grassi infiammatori, ad esempio quelli presenti nella carne, nei fast food, negli alimenti trasformati e nei latticini. Le sigarette sono anche un cattivo per chi soffre di psoriasi.
  • Adotta una dieta priva di glutine. Per fare ciò, è necessario eliminare la maggior parte dei cereali, compreso il grano e qualsiasi alimento che assuma farina di frumento, segale, semolino, malto e orzo. Sostituiscili con cibi a base di riso e farina di riso, grano saraceno, mais, semi di lino, noci, patate, soia o miglio.
  • Consulta un allergologo per vedere se sei sensibile o allergico a qualsiasi alimento; secondo alcuni esperti, questi problemi potrebbero essere correlati alla psoriasi. Gli agrumi, il latte, il mais e le uova possono causare questa malattia. Ulteriori informazioni sull'allergia alimentare!

La vitamina D ha dimostrato di essere un alleato importante nella lotta contro la psoriasi. Poiché la luce solare aiuta il corpo a produrre vitamina D, l'esposizione al sole per 15-20 minuti (senza crema solare) aiuta a migliorare la psoriasi. Scegli gli orari della mattina presto o del tardo pomeriggio per prendere il sole. In inverno, prendi 1.000 UI di vitamina D ogni giorno.

  • Acido folico: alcuni studi suggeriscono che le persone con la malattia sono carenti di folato (o acido folico), una vitamina del complesso B. Quindi, aumenta la tua dieta con molti cibi ricchi di folati, inclusi asparagi, spinaci, broccoli, avocado, arancia, ceci e lenticchie.
  • Lunga vita ai semi di lino! Per alleviare i sintomi, macina due cucchiai di semi di lino, che sono ottime fonti di acidi grassi omega-3. Questi acidi bloccano una sostanza prodotta dal corpo chiamata acido arachidonico, che causa infiammazione. Inoltre, un'altra opzione è usare l'olio di semi di lino per condire insalate o verdure: scopri il potere antinfiammatorio dell'olio di semi di lino.
  • La cura è in giallo. Alcuni studi attribuiscono alla curcuma la capacità di ridurre l'infiammazione di varie malattie, compresa la psoriasi. Inoltre, il condimento riduce il tempo necessario per la guarigione della ferita. Modo d'uso: mescolare un cucchiaino di curcuma a riso, verdure, pasta e altri piatti caldi. Tuttavia, è necessario consumarlo tutti i giorni.
  • Investi nella melaleuca. Diluire alcune gocce di tea tree oil in olio d'oliva e strofinare sulle piastre psoriasi più volte al giorno. Questo trattamento aiuta molto ad alleviare il prurito e sciogliere le placche, soprattutto nei casi più lievi.

Bagni curativi

Ravviva il bagno

Fate un bel bagno in acqua tiepida e poi aggiungete olio d'oliva o altro olio senza additivi chimici. Ecco perché: lunghi bagni in ammollo aiutano a sciogliere le chiazze squamose della pelle e alleviare il prurito, ma possono anche seccare, aggravando il problema. Quindi, resta nella vasca da bagno per circa 10 minuti fino a quando la pelle non è molto bagnata. Ma, circa cinque minuti prima di partire, aggiungi qualche cucchiaio di olio d'oliva. Questo è sufficiente per sigillare l'acqua sulla pelle. (Fare attenzione quando si esce dal bagno, poiché l'olio rende la sua superficie scivolosa.)

Fai un bagno di farina d'avena

L'avena allevia il prurito ed è nota per le sue proprietà lenitive e idratanti per la pelle. Per usarlo, metti una manciata o due di avena (non usare avena istantanea o aromatizzata) in un frullatore o in un robot da cucina. Quindi, sbatti fino a quando non diventa una polvere fine.

Getta l'avena macinata nell'acqua

Un'altra opzione è mettere l'avena macinata in un sacchetto fatto con una garza (o un pezzo di collant pulito) e lanciare

nell'acqua del bagno. Quindi, puoi usare la borsa d'avena per strofinare l'area interessata.

Ricetta: crema lenitiva per la psoriasi

Questo unguento denso e cremoso ammorbidisce le placche della psoriasi, aiutando la pelle a riprendersi. La ricetta produce circa 1/3 di tazza.

ingredienti

30 g di cera d'api, grattugiata o tritata

30 g di olio extravergine di oliva

30 g di miele

1. In una padella, sciogliere la cera d'api a bagnomaria.

2. In una padella a parte, scaldare l'olio. Gettalo nella cera sciolta. Mescolare bene fino a che liscio.

3. In un'altra padella scaldare il miele; versarlo lentamente nella miscela di olio e cera. Quindi togliere dal fuoco e mescolare fino a quando non si raffredda e si addensa.

4. Mettere la miscela in un barattolo di vetro e conservare in un luogo fresco e buio.

Applicare la crema sulla zona interessata durante la notte. Coprire con pellicola in PVC. Fissalo saldamente, ma senza stringerlo, usando una benda elastica.

Se durante un attacco di psoriasi le placche coprono una vasta area di pelle o raggiungono i palmi e le piante dei piedi, fissare un appuntamento con il medico. Rivolgiti al medico se noti segni di infezione, come pus, croste gialle sulla pelle o una sensazione di calore intorno alle aree colpite. Se avverti dolori articolari con psoriasi, potresti soffrire di artrite psoriasica, una condizione che richiede cure mediche. Se hai noduli purulenti su tutto il corpo e febbre, sono necessarie cure di emergenza. Recati immediatamente al pronto soccorso per curare l'infezione.