La nuova legge è una vera vittoria per le persone con autismo

Oggi, in Brasile mancano semplicemente dati ufficiali sul numero di persone autistiche nel paese e sulla sua posizione. Le informazioni utilizzate per l'adozione delle politiche pubbliche si basano solo su stime. Pertanto, la nuova Legge 13.861/2019, sanzionata il 18 luglio e già in vigore, è un anticipo. È una vittoria per le persone con autismo e le loro famiglie.

Comprendi il motivo della vittoria

La vittoria è legata a una questione tecnica relativa al questionario del censimento. Fino ad allora, le domande del censimento non includevano l'autismo tra le possibilità di identificare le persone con disabilità. Pertanto, le persone con autismo non sono state incluse nelle caratteristiche delle domande e quindi non sono state elencate. Tuttavia, la legge 12,764 emessa nel 2012 ha riconosciuto che la persona autistica è disabile. Ora, la legge 13,861 / 2019 determina l'inclusione di domande sulle " specificità inerenti al disturbo dello spettro autistico ", come persona disabile.

Questo è il motivo per cui l'edizione di questa nuova legge ha soddisfatto i desideri di organizzazioni e movimenti come: Autistic Pride Movement Brasile - MOAB, Capricha na Inclusão e Associazione brasiliana per l'azione per i diritti delle persone con autismo - Abraça.

Politica nazionale messa in pratica

La legge 12.764 / 2012 non solo ha riconosciuto che la persona autistica dovrebbe essere considerata una persona con disabilità. Questa legge ha creato la politica nazionale per la protezione dei diritti delle persone con disturbo dello spettro autistico.

Tra le linee guida di questa politica ci sono questioni prioritarie come:

  • Attenzione completa alle esigenze sanitarie, finalizzata alla diagnosi precoce, all'assistenza multiprofessionale e all'accesso a farmaci e sostanze nutritive;
  • Favorire l'inserimento nel mercato del lavoro, considerando logicamente le peculiarità della disabilità;
  • Favorire la formazione e la qualificazione di professionisti specializzati al servizio di queste persone;
  • Incentivo alla ricerca scientifica, con priorità per studi epidemiologici volti a misurare l'entità e le caratteristiche dell'autismo nel Paese.

Inoltre, questa legge prevede, nel suo articolo 7, che: "Il dirigente scolastico, o autorità competente, che rifiuta l'iscrizione di uno studente con disturbo dello spettro autistico, o qualsiasi altro tipo di disabilità, sarà punito con una multa di 3 (tre ) a 20 (venti) salari minimi ". E la legge non limita questa pena al sistema scolastico pubblico.

La legge prevede espressamente nel suo articolo 3 che la persona autistica ha diritto all'istruzione e all'istruzione professionale. E ancora: "In casi di comprovata necessità, la persona con disturbo dello spettro autistico incluso nelle classi regolari di istruzione regolare avrà diritto a un compagno specializzato ".

Con l'emanazione di questa nuova legge, la politica nazionale creata nel 2012 potrebbe finalmente essere più efficace. Sulla base del risultato del censimento, i governi possono progettare e attuare politiche pubbliche che soddisfino le esigenze di questi cittadini.

Il censimento è il primo passo

Il risultato del censimento può servire come base per l'adozione di misure volte a conformarsi a questa politica nazionale. L'indagine può identificare le regioni che necessitano di investimenti per servire un numero maggiore di persone. Ad esempio, l'adeguatezza delle scuole in aree con una maggiore concentrazione di bambini autistici. Oppure dare la priorità agli investimenti nella formazione di insegnanti e professionisti sanitari per regione con un alto tasso di autismo. O anche capire le ragioni di una possibile concentrazione di persone in una determinata regione.

I dati del censimento potranno finalmente misurare l'urgenza degli investimenti nella ricerca scientifica previsti in questa politica di tutela. Compresa la diagnosi e la cura di queste persone. La regola dovrebbe essere già adottata nel prossimo censimento, previsto per il 2020.

Secondo il sito web della Camera dei Deputati: "Il disturbo dello spettro autistico (ASD) deriva da un disturbo nello sviluppo del cervello e comprende l'autismo e la sindrome di Asperger, oltre ad altri disturbi, che causano cambiamenti nella capacità di comunicare, in interazione sociale e comportamento. " La Camera stima che ci siano 2 milioni di persone autistiche in Brasile.

Samasse Leal

Appassionata di diritto, Samasse Leal è una specialista in diritto dei consumatori, laureata al PUC-Rio. Coautrice e revisore tecnico dell'opera Use the Laws in Your Favour, ha partecipato a diverse edizioni del programma Sem Censura (TVE) e di programmi radiofonici, parlando di diritti per il grande pubblico. Nei quasi 20 anni della sua carriera ha lavorato in grandi studi legali, aziende, un'associazione di tutela dei consumatori e attualmente lavora nell'area investor relations di una multinazionale spagnola.