Celebration of the dead: scopri l'origine di All Souls 'Day

Il 2 novembre è dichiarato festa per celebrare il giorno dei morti. Ma conosci l'origine di Ognissanti?

Celebrare i morti non è una pratica recente

La morte è sempre stata un mistero tra le diverse civiltà, che siano legate o meno alla religione. In Messico, ci sono persino celebrazioni per celebrare il Día de Los Muertos .

La storia mostra che ci sono sempre state credenze diverse su ciò che accade dopo la morte. È il caso della reincarnazione e della vita dopo la morte. E ci sono anche molti modi per esaltare i morti, preservare i loro corpi e speculare su ciò che verrà dopo. La cremazione, la mummificazione e persino le grandi piramidi in Egitto - che furono erette per depositare i resti delle "celebrità" dell'epoca - fanno parte di alcuni dei riti funebri più noti.

In Brasile, è normale che i parenti vadano al cimitero e prendono fiori e candele e dicono preghiere ai loro cari.

La Giornata dei defunti avvenne nell'abbazia benedettina di Clury, in Francia, nel X secolo. L'abate Odilo (o Saint Odilon [962-1049]) suggerì, il 2 novembre 988, che i membri della loro abbazia per dedicare le loro preghiere alle anime di coloro che se ne sono andati.

Il suggerimento dell'abate ha salvato uno dei principi più importanti della Chiesa cattolica: l'idea che chi se ne è andato si trovi in ​​Purgatorio per un processo di purificazione per andare in Paradiso.

Quindi, secondo il cattolicesimo, in Purgatorio, le anime hanno bisogno delle preghiere dei vivi per intercedere in loro favore.

Questa pratica di pregare per i morti era già ben nota in Europa, quando i cristiani perseguitati dall'Impero Romano seppellivano e pregavano per i morti nelle catacombe sotterranee di Roma.

La data si chiamava "All Souls Day"

Tuttavia, non sono solo i cattolici a celebrare questa data. Nei paesi di religione buddista, come il Giappone e la Thailandia, si svolgono sfilate in onore dei morti, oltre alla preparazione di offerte con cibo per le anime da sfamare.

D'altra parte, i cristiani protestanti non celebrano il giorno dei morti. Non credono nel Purgatorio e non hanno l'abitudine di pregare per i morti.

È importante notare che questa data viene celebrata il secondo giorno del mese poiché è la data che segue il giorno di Ognissanti (1/10).