Ostruzione dell'arteria: invertire la condizione

Già nell'adolescenza o anche prima, abitudini come fare poco esercizio fisico e mangiare troppo i grassi “sbagliati” iniziano a riempire le pareti arteriose di placca e causare l'ostruzione delle arterie. Dopo 20, 30 o 40 anni, avvertiamo dolore al petto quando le arterie ristrette non sono in grado di portare abbastanza sangue al muscolo cardiaco; o, nel peggiore dei casi, abbiamo un infarto.

Sebbene i geni abbiano un ruolo, il destino del cuore è principalmente nelle nostre mani. Anche se le arterie non sono più così pulite, il cambiamento delle abitudini può cambiare il nostro futuro. Di seguito sono riportate le principali strategie per invertire le arterie ostruite.

Assicurati di leggere il post 5 alimenti per proteggere le tue arterie.

kieferpix / iStock

1. Cammina per 30 minuti, cinque volte a settimana

Uscire cinque volte a settimana per una passeggiata a un ritmo moderato - un passo abbastanza veloce da accelerare un po 'la respirazione - dimezza il rischio di malattie cardiache, secondo uno studio su donne di mezza età e anziane. I ricercatori che hanno esaminato gli uomini hanno scoperto che coloro che si esercitavano raramente o mai avevano una probabilità tre volte maggiore di morire di malattie cardiache rispetto a coloro che facevano esercizio almeno cinque giorni alla settimana.

L'esercizio aiuta il cuore in diversi modi. Aumenta il colesterolo HDL (il "buono"), abbassa il colesterolo LDL (il "cattivo") e i trigliceridi; riduce la pressione sanguigna e l'infiammazione che minaccia il cuore e può anche migliorare la circolazione degli antiossidanti, che prevengono i danni alle cellule del muscolo cardiaco e a quelle che rivestono i vasi sanguigni.

Uno degli studi è venuto a dimostrare il potere favorevole dell'esercizio fisico per il cuore. I ricercatori hanno esaminato 101 uomini che hanno subito un intervento chirurgico per sbloccare le arterie bloccate. La metà di loro ha ricevuto stent per mantenere aperte le arterie. L'altra metà no; invece, hanno usato una cyclette per 20 minuti al giorno per ottenere lo stesso effetto. Il risultato? Coloro che hanno utilizzato la bicicletta hanno avuto meno attacchi di cuore, ictus e forti dolori al petto. Sicuramente un buon motivo per investire in una cyclette!

Tevarak / iStock

2. Smetti di fumare e riduci le arterie ostruite

Fumare sigarette raddoppia, triplica e persino quadruplica il rischio di malattie cardiache; dopo essersi ammalati, il fumo raddoppia il rischio di morte cardiaca improvvisa. Il fumo di tabacco danneggia e causa l'ostruzione delle arterie coronarie. La nicotina restringe i vasi sanguigni. E il monossido di carbonio dal fumo di sigaretta attira ossigeno dal flusso sanguigno, costringendo il cuore a pompare di più per trasportare l'ossigeno alle cellule.

Smetti di fumare e il rischio inizierà a diminuire quasi immediatamente. Due anni dopo l'ultima sigaretta, il rischio scende di oltre il 30% e torna al livello normale in 10-14 anni.

AlexRaths / iStock

3. Mangia più pesce per evitare di ostruire le arterie 

Guadagnerai meno calorie che con una bistecca e non solo eviterai i grassi saturi "cattivi", che aumentano il tuo livello di colesterolo, ma otterrai anche grassi "buoni", che renderanno felice il tuo cuore. In uno studio su quasi 85.000 donne, coloro che mangiavano pesce solo una o tre volte al mese hanno ridotto del 21% il rischio di sviluppare una malattia coronarica; mangiare pesce cinque volte a settimana o più lo ha abbassato del 34%. Il grasso di pesce aiuta a prevenire la formazione di coaguli e infiammazioni nelle arterie e protegge dall'aritmia (ritmo cardiaco irregolare), che può causare un attacco di cuore. Prova a mangiare almeno due porzioni di pesce grasso, come salmone, sgombro, sogliola o tonno, a settimana (da 220 a 340 g in totale). Non preoccuparti troppo del fatto che il salmone provenga dal mare o dalla prigionia; a meno che tu non sia incinta, il beneficio di mangiarlo supera i rischi.

Ls9907 / iStock

4. Che ne dici di capsule di olio di pesce?

L'American Cardiology Association raccomanda 1 g di acido docosaesanoico (DHA) al giorno più acido eicosapentanoico (EPA) da capsule di pesce o olio di pesce per coloro che hanno già una malattia coronarica e fino a 4 g di DHA più EPA al giorno (solo sotto guida medica) per coloro che hanno alti livelli di trigliceridi (studi dimostrano che questa dose può abbassare i livelli fino al 30%). In un altro studio, coloro che hanno ricevuto 1,5 g di questi acidi grassi omega-3 al giorno in capsule di olio di pesce hanno mostrato una regressione della placca in due anni.

Anche se non hai malattie cardiache, parla con il tuo medico circa l'utilizzo di 1 g di olio di pesce al giorno come misura preventiva. I vegetariani possono cercare capsule di omega-3 che forniscono DHA dalle alghe, non dal pesce.

continua a leggere