Herpes simplex: sapere come identificare e trattare

Molte persone sono infettate dal virus che causa l'herpes simplex. Utilizzando gli antiossidanti e principalmente gli amminoacidi lisina, avrai gli strumenti per inibire il virus e aiutare nella guarigione della pelle infiammata.

L'herpes simplex è costituito da vesciche piene di liquido che di solito compaiono sulle labbra. Tuttavia, può anche apparire sulle gengive, all'interno delle guance, sul tetto della bocca o intorno alle narici. Inoltre, il virus può essere trasmesso per contatto alle mucose degli occhi, del naso e dei genitali. Anche i punti del corpo dove sono presenti abrasioni possono essere una porta per l'herpes. Tipicamente, nell'herpes simplex (o herpes febbrile) le vesciche si rompono e poi formano una crosta, che scompare entro 7-10 giorni.

Quali sono i sintomi?

L'episodio iniziale è spesso caratterizzato da vesciche dolorose e dall'aspetto sgradevole nella o vicino alla bocca. A volte si verificano anche sintomi come influenza e gonfiore dei linfonodi circostanti. Le recidive possono essere più lievi. Tra questi: prurito o formicolio del labbro, che può essere seguito da bolle riempite di liquido.

Rivolgiti immediatamente al medico se:

  • Sviluppa dolore agli occhi o sensibilità alla luce . Ciò potrebbe significare che il virus si è diffuso agli occhi e potrebbe compromettere la vista.
  • Le vesciche rimangono per più di due settimane o se le recidive sono frequenti. Potrebbe essere necessaria una crema antivirale o una medicina orale.

Quali sono le cause?

Poiché il virus dell'herpes simplex rimane latente nelle cellule dopo il primo episodio, le nuove vesciche tendono ad apparire frequentemente. A volte, ogni poche settimane o raramente, ogni pochi anni. Le vesciche di solito ricompaiono quando il sistema immunitario è indebolito da una febbre o un'infezione virale. Divertiti e guarda questi suggerimenti su come mantenere il tuo sistema immunitario senza intoppi. Le recidive possono anche essere innescate da affaticamento, mestruazioni, stress o esposizione al sole e al vento.

Come minimizzare le crisi?

Alcuni integratori possono aiutare a ridurre al minimo le riacutizzazioni e accelerare la guarigione. Dovrebbero essere usati insieme al primo segno di bolle. Gli effetti, però, si vedranno tra due o tre giorni. Il più utile è l'amminoacido lisina, che, se assunto per via orale, inibisce la crescita del virus. Sotto forma di crema, la lisina può essere applicata direttamente sulle bolle. Può essere utilizzato a lungo termine e aiuta a prevenire la formazione di bolle. Altrettanto efficace è la crema alla melissa (citronella) ottenuta dalla potente specie antivirale Melissa officinalis . Usa la crema al primo segno di formicolio o prurito.

In alternativa all'uso della crema di melissa commerciale, prova il tè alla melissa (citronella). Ma applicalo esternamente per aiutare la guarigione delle vesciche. Per prima cosa, prepara un tè forte. Mettete in infusione 2 o 3 cucchiaini della pianta in una tazza di acqua molto calda per 15 minuti. Lasciate raffreddare e applicate sulle bolle con un dischetto di cotone. Fallo tre volte al giorno.

Anche la vitamina C e i flavonoidi possono aiutare. Come potenti antiossidanti, facilitano la guarigione eliminando le sostanze naturali che danneggiano le cellule; noto come radicali liberi. Entrambi rafforzano anche le cellule immunitarie che combattono il virus. La vitamina A e il selenio hanno anche proprietà antiossidanti. Insieme all'olio di semi di lino, accelerano il processo di guarigione, favorendo il rinnovamento cellulare. La vitamina A si trova anche in forma topica. Applicalo direttamente sulle vesciche, alternandolo con olio di vitamina E. Le crisi possono essere trattate con le piante immunostimolanti di echinacea e hydraste, che sono antivirali naturali e antibiotici.

Cos'altro posso fare?

  1. Usa una crema solare (SPF 15 o superiore) sulle labbra per prevenire le recidive.
  2. Non toccare le bolle. Questo può diffondere il virus, oltre a condividere oggetti personali come asciugamani, rasoi, occhiali o spazzolini da denti.
  3. Evita di mangiare noci, cioccolato, cereali integrali e gelatina. Questi alimenti contengono grandi quantità di amminoacido arginina. Alcuni medici ritengono che questo amminoacido inneschi la comparsa di vesciche. Ma la lisina può contrastare il suo effetto.
  4. Applicare un cubetto di ghiaccio sulla zona interessata per alcuni minuti, più volte al giorno. Questa misura può aiutare a ridurre il dolore e asciugare la vescica.

Sfortunatamente, l'herpes non ha cura, ma può essere controllato con questa cura. Fai attenzione ai sintomi dell'herpes simplex e assicurati di fare attenzione. In caso di dubbi, vedere come identificare l'herpes labiale e trattarli.