8 modi per estirpare il tuo giardino

Lo sapevi che le erbacce, oltre a lasciare brutto il prato, consumano energia anche nel tuo giardino? Queste erbe crescono e si riproducono molto rapidamente e utilizzano i nutrienti e la luce di altre piante per prosperare. Quindi è necessario rimuoverli regolarmente. 

Cosa sono le erbacce?

Le erbacce possono apparire in qualsiasi momento nel tuo giardino. Ci sono molti fattori che possono farli apparire: animali che trasportano semi, vento e molti altri. Anche certe condizioni nel tuo giardino favoriscono la loro nascita!

Per questo motivo è molto importante che la cura del giardino sia frequente. Per rendere il compito più facile ed evitare la proliferazione di erbe infestanti e altri pericoli per la tua piantagione, conosci 6 semplici e veloci trucchi per il giardinaggio quotidiano.

Ecco 8 consigli utili per rimuovere le erbacce dal tuo giardino:

1. Scegli il momento migliore

Le erbe dovrebbero essere raccolte nei giorni asciutti dopo periodi di pioggia, quando il terreno è soffice e la pianta si allenta facilmente. Anche la scelta del periodo dell'anno è importante: assicurati di rimuoverli nei periodi caldi, poiché le loro radici sono già stabilite.

Il prelievo durante la primavera è l'opzione migliore, in quanto, come detto in precedenza, il terreno è solitamente più umido. Allo stesso modo, l'inverno e l'autunno offrono migliori condizioni di pulizia.

2. Riutilizzare le erbacce

Ricorda che tutto in natura è utilizzabile. Se il tempo è secco, dopo aver tolto le erbe dal terreno, lasciarle sul posto perché si decompongano e diventino fertilizzanti. 

Fai attenzione, tuttavia, a non lasciare semi di erbe infestanti sul terreno. Altrimenti, il tuo lavoro sarà inutile. Taglia e usa i fogli superiori.

3. Usa gli strumenti giusti

Prova a utilizzare strumenti appropriati per la rimozione delle erbe infestanti. Usa una zappa, ad esempio, per rimuovere rapidamente le radici.

Ricorda che il clima secco è anche peggio per rimuoverli. In tal caso, rimuovere i gambi delle piante rimanenti in modo che non seminino più.

Vedi anche: scopri 12 attrezzi da giardinaggio improvvisati per aumentare la tua vita quotidiana

4. Rimuovere i nuovi semi

È possibile che i semi di piante infestanti nascosti sotto il terreno profondo germogliano quando si gira un'aiuola. In tal caso, aspetta che nascano, ma non impiegare troppo tempo. Non appena appaiono, rimuovili dalla piantagione.

Capire perché un'erba può anche aiutarti a capire come migliorare la salute delle tue piante (Foto: damiangretka / iStock)

5. Attenzione alle piante colpite

Se un'erba è germogliata e si è sviluppata al posto dei suoi fiori, è possibile che tu debba rinnovarli. Per questo, prima di rimuovere le erbacce, taglia le piantine per ripiantarle subito dopo.

Non dimenticare di rimuovere le tracce di semi di erbe lasciate nel terreno. Per sicurezza, è meglio cambiare il substrato prima del reimpianto.

6. Utilizzare acqua bollente

Le erbacce non nascono solo nei giardini. Essendo piante resistenti, qualsiasi luogo può essere l'inizio del loro sviluppo.

Alcuni compaiono, ad esempio, nelle fessure di marciapiedi e muri. In questi casi, il modo migliore per rimuoverli completamente è usare acqua bollente, che facilita completamente la rimozione delle radici.

Successivamente, si consiglia di coprire la fessura o la fessura con cemento in modo che non permetta la nascita di nuove erbe.

Vedi anche: scopri come prenderti cura delle orchidee e allestire un bellissimo giardino

7. Applicare acqua e aceto

L'aceto bianco è ottimo per il trattamento delle erbacce. Prepara una soluzione di acqua e aceto bianco a casa. Mescolare sempre le stesse quantità dei due e applicare o spruzzare sulle radici. Fai attenzione, tuttavia, a non raggiungere i tuoi fiori o altre colture nelle vicinanze.

In alcuni casi, l'applicazione del sale provoca anche l'essiccazione delle radici, ma può danneggiare il terreno sbilanciandone il pH. Suona solo un pizzico e sarà sufficiente.

8. Elimina la luce naturale

Ricoprire il terreno con foglie, paglia o vegetazione commerciale coprendo uno strato di almeno 5 cm di spessore. Questo ulteriore livello di protezione priva le erbacce della luce di cui hanno bisogno per crescere, eliminandone gran parte.

Ciò impedisce anche ai semi trasportati dagli uccelli o trasportati dal vento di cadere e germogliare nel terreno. Ma non dimenticare di rimuovere di tanto in tanto la copertura per non danneggiare il resto delle piante.

Il lato buono delle erbacce

Ma, poiché non tutto è totalmente cattivo (o buono!) In natura, anche le erbacce sono in grado di portare vantaggi in determinate situazioni.

Ad esempio, se vedi un'erbaccia nel terreno del tuo giardino, inizia a pensare di controllare la qualità della tua terra. Alcune erbe infestanti possono indicare che il pH del terreno non è equilibrato o che è carente di sostanze basiche, come l'azoto.

In natura servono principalmente a ripopolare il suolo, seminando di nuovo la vita. Quindi, prima di estirpare la tua piantagione, studia cosa potrebbe accadere. Cambia regolarmente il substrato e arricchisci il terreno in modo che il tuo giardino rimanga vivo e sano.