La tua fame è normale? Scopri il tuo profilo alimentare

Ti senti affamato più volte durante il giorno? Sei soddisfatto di qualche boccone? Hai voglia di mangiare molto di qualcosa di specifico? Razzia il frigo di notte? Ti svegli affamato? Secondo la dott.ssa Maria Del Rosario Alonso, nutrizionista specializzata in disturbi alimentari e direttrice dell'Associazione Brasiliana di Nutrologia (ABRAN), queste caratteristiche possono rappresentare disturbi alimentari, come il disturbo alimentare compulsivo (o binge eating) e la sindrome alimentare disturbo alimentare notturno (o notturno).

Scopri se c'è qualcosa che non va nella tua fame con i cinque profili qui sotto. La diagnosi precoce di questi disturbi e un trattamento appropriato prevengono il sovrappeso e l'obesità.

1. "Mi sveglio molto affamato."

Sentirsi affamati è normale. Fare una colazione che include latticini, frutta e carboidrati è salutare. "Se la persona non mangia a colazione, il cervello percepisce che il corpo non è nutrito e può compensare questa mancanza con una compulsione notturna", afferma la dottoressa Maria Del Rosario.

2. "Non smetto di mangiare dolci".

I cibi industrializzati hanno una combinazione che crea una sensazione di piacere: sale, grassi e zucchero. Secondo il nutrologo, questa miscela crea dipendenza. Quindi molte persone trovano difficile non mangiare biscotti e cioccolato al latte. Indica l'assunzione giornaliera di latticini, frutta, verdura, carne, uova, legumi e grassi sani e il consumo di alimenti trasformati una o due volte a settimana.

3. "Mangio molto pane".

“Il pane bianco ha un alto indice glicemico, cioè il cibo viene digerito non appena viene mangiato e ti fa venire voglia di mangiare di più. In generale si ricorre a cibi che ci danno piacere, come burro, cagliata e marmellate ”, spiega il nutrizionista. Quando scegli i carboidrati, scegli i cereali integrali, con più fibre - pane integrale, riso, pasta e pizza - e cerca di non mangiarli tutti nello stesso giorno.

4. "Ho ancora fame 30 minuti dopo aver mangiato."

La carenza di nutrienti come vitamine e minerali può indurre l'individuo a esagerare con i pasti. La causa deve essere indagata e deve essere assunto il cibo o l'integratore appropriato.

5. "L'appetito scompare dopo pochi bocconi."

Questo perché la sensazione di fame inizia un ciclo che termina con la sazietà. Poiché la regolazione dell'appetito è un fenomeno psicobiologico complesso, alcune persone sentono che il loro appetito scompare presto. Diversi fattori possono generare segni di sazietà. “Chiunque abbia questa sensazione e dimagrisca molto rischia di diventare malnutrito. Quindi è necessario identificare la causa ”, sottolinea la dottoressa Maria Del Rosario.

Se ti sei identificato in alcuni di questi casi o sospetti che ci sia qualcosa di "diverso" nel tuo schema alimentare, consulta un medico o un nutrizionista. I disturbi alimentari possono diventare un grave problema di salute.