Dira Paes: madre di due figli, l'attrice rivela i suoi segreti di salute

Tornata in TV in "Verão 90", Dira Paes ha chiacchierato con il giornalista Márcio Gomes e si è assicurata di rivelare alcuni "piccoli segreti", che noi

mortali che possiamo seguire. E fanno la differenza. Guarda l'intervista qui sotto!


Bella e brava gente, Dira Paes colpisce per la sua buona forma. La cura dell'attrice inizia a tavola. Senza grandi restrizioni, segue il principio di mangiare tutto, tuttavia, con moderazione.

“È quella storia: 'Amo qualcosa, ma non come una fetta enorme, ma come una scheggia, un piccolo pezzo'. Non è una dieta ristretta, ma una quantità ”, dice.

Per saperne di più: Dieta disintossicante : la verità dietro i miti

Un altro cambiamento nella routine alimentare è stato quello di iniziare a mangiare solo piatti leggeri di notte.

“Oggi, oltre a ridurre le porzioni dei pasti e bere più acqua, dopo le 21 non mangio nulla di solido. Posso finire a pranzo, ma a cena devi farlo, evita le cose pesanti ”, spiega.

Grande corpo

Madre di Inácio, 11 anni, e Martim, 3 anni, Dira dice che prendere in braccio il figlio più giovane, che pesa 16 chili, è già un'attività quotidiana.

“Ho sempre fatto esercizi. Attualmente ho un allenamento funzionale, vario con pilates, allenamento con i pesi e altri. Il bello è che posso alternare, non avere un solo tipo di attività non mi fa stancare degli esercizi ”, rivela.

Per mantenere la sua pelle bella, l'attrice inizia la giornata con una bella doccia di acqua fredda.

“Non faccio una doccia calda. Mi pulisco costantemente la pelle, non dormo mai con il trucco e uso una buona crema solare perché ho delle macchie ”, dice.

Per saperne di più: 7 precauzioni con l'esposizione al sole

Come la sua pelle, sta attenta con le sue ciocche. Quando si tratta di capelli, non rinuncia a idratarsi ogni 15 giorni. E a casa usa un'ampolla manipolata dal parrucchiere. È ancora un fan dei test sui prodotti per scoprire quale si adatta meglio ai suoi cavi.

Ritorno al passato

Nell'aria che vive l'eroina Janaína, in "Summer 90", Dira è stata elettrizzata dal suo lavoro.

“Non è una sciocca, continua a valutare i propri errori e, a un certo momento, si accorge e poi inizia a vedere le persone vere, compreso suo figlio Jerônimo (Jesuíta Barbosa). Commento qui a Projac che si tratta di uno spettacolo di 19 ore che può andare dal primetime a un po 'di più. A volte le storie hanno un'intensità scenica che prende peso da una telenovela delle 21 ”, commenta.

Alla domanda su cosa stesse facendo negli anni '90, quando viene raccontata la storia della telenovela, l'attrice ricorda alcune opere.

“È stato quando ho realizzato la mia prima macroserie, 'Araponga'. Nel 1995 ho fatto "Irmãos Coragem", un bel lavoro. Nello stesso anno mi sono laureato in francese. Il decennio è stato ancora notevole grazie alla ripresa del cinema brasiliano. Un tempo delizioso e che riviviamo oggi nella telenovela ”, conclude.

Marcio Gomes

L'artista di Rio de Janeiro Márcio Gomes è appassionato di giornalismo, tanto da sceglierlo come professione. Ha visitato diverse redazioni, è stato corrispondente estero per i titoli dell'Editora Impala de Portugal ed editore della rivista deBORDO. Ha scritto per diverse pubblicazioni come Capricho, Manchete, Desfile, Todateen, Selections, Agência Estado / Estadão e altri. Márcio è “così” con le celebrità, e ora ogni settimana invita uno di loro a raccontare i suoi segreti di salute e bellezza, quelli che anche noi, poveri mortali, possiamo adottare.