Malattie cardiovascolari e grasso intra-addominale: qual è la connessione?

Il collegamento è nella conservazione compromessa del grasso intra-addominale, grasso pericoloso, che causa e accelera molti problemi di salute. E può, infatti, causare arterie ostruite, malattie cardiovascolari e diabete.

Che è?

Grasso installato nell'addome, all'interno e intorno agli organi interni. Pertanto, è probabile che le donne con una vita superiore a 90 cm e gli uomini con questa misura superiore a 100 cm abbiano questo tipo di grasso. Questo grasso è pericoloso anche se il tuo peso corporeo rientra nell'intervallo "sano" per la tua altezza. Per le persone di origine asiatica, il rischio aumenta con misure di 80 cm per le donne e 95 cm per gli uomini. Per misurare la tua vita, avvolgi comodamente il metro a nastro intorno alla vita, a livello dell'ombelico.

Il grasso del fegato è preoccupante. Scopri perché qui.

Le malattie cardiovascolari, le arterie ostruite e il diabete possono, infatti, essere causati dal grasso intra-addominale.

Quali sono le cause?

Mangia molti hamburger e guarda la televisione troppo a lungo. Soprattutto, l'eccesso di tutte le altre attività che ti tengono seduto, come lavorare e guidare. In altre parole, una dieta ricca di calorie e una vita senza esercizio. Anche lo stress cronico contribuisce. Soprattutto per le donne, poiché il cortisolo, l'ormone dello stress, istruisce il corpo a immagazzinare più grasso nell'addome.

Riduci il tempo che guardi la televisione e vedrai miglioramenti nella tua salute.

Come succede?

1 La dieta ipercalorica, la mancanza di esercizio e lo stress cronico contribuiscono a stimolare il corpo a immagazzinare grasso pericoloso, principalmente intorno al fegato, al pancreas e ad altri organi interni.

Vuoi saperne di più su fegato e pancreas, consulta i nostri articoli sull'argomento.

2 Il grasso intra-addominale pompa acidi grassi liberi e composti infiammatori nella vena porta, cioè la "strada" che distribuisce il sangue dal basso addome. Cioè, per il fegato, il pancreas e altri organi interni.

3 Un afflusso di acidi grassi liberi induce il fegato a produrre più colesterolo "cattivo" (LDL), meno colesterolo "buono" (HDL); più glucosio nel sangue e meno adiponectina, un ormone che regola l'uso del glucosio e mantiene in equilibrio l'appetito. Risultato: aumenta il rischio di malattie cardiovascolari e diabete.

4 I composti infiammatori secreti dalle cellule adipose stimolano la crescita delle placche all'interno delle pareti delle arterie. Inoltre, aumentano la pressione sanguigna e forniscono coaguli, una ricetta per l'infarto. E, allo stesso modo, rendono le cellule resistenti all'insulina, che contribuisce all'insorgenza di malattie, dall'Alzheimer al cancro.

Perché è pericoloso?

A differenza del grasso relativamente innocuo che si trova su glutei, fianchi, cosce e appena sotto la pelle intorno alla vita, il grasso intra-addominale produce sostanze che aumentano il rischio di diabete, ipertensione, infarto, ictus, cancro intestinale e problemi di memoria. Includono composti infiammatori che rendono il sangue più denso, così come acidi grassi liberi che stimolano il fegato a produrre più zucchero nel sangue e colesterolo LDL (il colesterolo "cattivo").

Strategie di prevenzione

Mangia più frutta, verdura e cereali integrali e meno grassi saturi.

Fai esercizio quasi tutti i giorni della settimana per almeno 30 minuti.

Trova il tempo per rilassarti ogni giorno.

Russamento corretto causato dall'apnea ostruttiva del sonno.