Il giorno in cui (quasi) sono stato rapito ...

Ti svelo un segreto: ho visto dischi volanti. Un oggetto metallico lucido, metà argento e arancio, che naviga in un cielo limpido e limpido nel mezzo di un pomeriggio soleggiato, con uno strano movimento irregolare. È venuto fuori dal nulla e io, d'impulso, sono andato a guardarlo e l'ho visto. Wow!!

All'improvviso si fermò e rimase così, senza essere in grado di calcolare latitudine o longitudine, sopra la mia testa.

Ogni volta che l'ho detto a qualcuno è diventato controverso. Ho dovuto garantire di non essere influenzato, di non essere ubriaco, drogato o sotto l'effetto di una striscia nera. Non stavo nemmeno cercando niente in cielo, è semplicemente successo: ho guardato e ho visto l'oggetto luccicante. E non c'erano nuvole intorno a confondermi.

Le reazioni delle persone quando racconto questa storia sono controverse, ecco perché non l'ho mai detto a molte persone. Alcuni mi guardano con sospetto, o mi deridono, altri fanno appello all'Antico Testamento o pensano che io sia emotivamente instabile, tutti conoscono infinite teorie sugli UFO e finiscono per parlare di alcune serie TV, molto più interessanti della mia storia. Ma sento che la maggior parte delle persone non mi crede.

Non è questione di credere o no.

È una questione di logica: nel nostro universo ci sono più di duemila miliardi di galassie, settemila sessilioni di stelle e ci sono ancora infiniti universi, con possibilità per trilioni di pianeti abitabili. Solo la Terra ha questo curioso privilegio di avere persone? Non sembra almeno mega-centrico? Inoltre, sarebbe un incalcolabile spreco di spazio utilizzabile.

Comunque, lasciando da parte questa visione più ampia e tornando al momento in cui ero lì, tornando a casa dopo una giornata di riprese, accanto alla mia truccatrice, quando è successo. Abbiamo visto una simile astronave e ha avuto un'isterica. Mi tolsi il blazer giallo e iniziai a salutare con entusiasmo l'oggetto nella speranza di un contatto.

Lui, temendo che fossi rapito, piangendo, gridando ripetutamente: "Non puoi andare, domani abbiamo le riprese" ...

La mia attrazione per l'UFO era così grande che ancora oggi mi spaventa pensare che se mi avessero rapito, sarei stato felice. In quel momento surreale, non ho pensato alle conseguenze. Volevo andare, lasciarmi andare, sedotto dalla luce intensa e dalla possibilità di un'avventura straordinaria. E ho continuato a saltare e salutare, con grande disperazione del mio amico.

Ma gli ET non erano interessati al mio entusiasmo e improvvisamente la nave, con il suo immenso raggio di luce, scomparve senza fare alcun movimento. È scomparso nel cielo dove si trovava.

Nella più grande eccitazione, volevo essere sicuro di ciò che abbiamo visto.

Ognuno di noi disegnava ei disegni erano gli stessi.

Non era un'illusione. Siamo corsi a dirglielo e tutti a casa ci hanno investito di domande.

Ho scherzato con alcuni amici dicendo che il mio rapimento, infatti, sarebbe stato un riscatto. 

Da quel giorno ho iniziato a leggere e studiare tutto ciò che appare sugli UFO nel mondo. Fatti bizzarri e fatti indiscutibili. Ci sono così tanti misteri sul nostro piccolo pianeta blu, a cominciare dall'origine della vita.

Qualche settimana fa la US Navy ha detto al mondo di aver visto oggetti volanti non identificati, ora penso di poterlo dire anche e guadagnare credibilità.

Hai visto disco volante?

@brunalombardioficial

redefelicidade.com

Bruna Lombardi

Attrice, poetessa, scrittrice, presentatrice, sceneggiatrice, produttrice, speaker e attivista ambientale. Ha pubblicato 10 libri ed è un riferimento sul tema “Felicità”. Ha creato Rede Felicidade, una piattaforma digitale che condivide esperienze che ispirano e motivano le persone a vivere più felici e più soddisfatte.