Le migliori barzellette portoghesi

Il 22 aprile si celebra la Giornata della comunità luso-brasiliana. La commemorazione di questa data mira a rafforzare i legami che uniscono portoghesi e brasiliani. Uno di quei legami è sicuramente l'umorismo, tanto che qui abbiamo le barzellette portoghesi, e là ci sono quelle brasiliane.

Di seguito una piccola selezione di barzellette portoghesi, con tutto il nostro affetto, in onore dei nostri fratelli portoghesi. (Oh, certo, puoi inviarci le barzellette brasiliane!)

Una frase giusta

Prima del processo, un detenuto propone all'avvocato Manuel il seguente accordo:

- Se finisco cinque anni di galera, ti pago mille reais; tre anni, duemila reais e solo un anno, tremila reais.

Dopo l'udienza, Manuel dice al cliente:

- Ti ho condannato a un anno, quindi mi devi tremila reais. E guarda, siamo stati fortunati! Volevano assolverlo!

Museo dell'infanzia

La guida ha accompagnato un gruppo di turisti nel museo quando Maria, quando ha visto due scheletri, ha chiesto:

- Di chi è questo scheletro più grande?

- È di Pedro Álvares Cabral!

- E questo piccolo della porta accanto?

- Penso che appartenga a Pedro Álvares Cabral quando era ragazzo.

In nome dell'amicizia

Il telefono di Joaquim squilla all'alba e lui, ancora assonnato, risponde. All'altro capo della linea, un amico dice, molto angosciato:

- Joaquim, per favore aiutami! Sono bloccato qui alla stazione di polizia. Vieni e lasciami andare.

- Va bene, ma cosa hai fatto?

- Non ho fatto niente.

- Ah, quindi non vado - dice Joaquim.

- Ma perché?

- Perché se stanno arrestando quelli che non hanno fatto nulla, sono perfettamente in grado di arrestare anche me ...

Perché la fretta?

All'aeroporto, Maria dice a suo marito:

- Lo so, lo so, abbiamo perso l'aereo. Ma è stato solo per un minuto, Manuel. Se non mi mettessi fretta così, arriveremmo più tardi e non dovremmo aspettare così tanto per il prossimo volo!

Tributo postumo

Quando suo padre morì, i suoi figli Joaquim e Manuel decisero di seppellirlo in un completo. Quindi Joaquim, il maggiore, mandò Manuel a sistemare l'abito. Quando tornò, vestirono il padre e lo seppellirono. Dopo un mese, Manuel ha chiesto a Joaquim:

- Joaquim, mi servono cento reais per pagare l'abito di mio padre.

"Va bene," disse Joaquim.

Negli altri mesi la richiesta è stata ripetuta, finché nel quinto mese Joaquim ha chiesto:

- Manuel, non avevi un negozio più economico per comprare l'abito di tuo padre?

- Sei pazzo, vero? Non l'ho comprato, l'ho affittato!

Meraviglia della tecnologia

Manuel è in aeroporto in attesa del suo volo quando vede una macchina che cattura la sua attenzione.

Inserendo un solo euro nel dispositivo, la macchina informa i dati personali dell'utente. Sperimenta e il risultato appare sullo schermo: "Hai 50 anni, 78 kg, sei sposato e stai per Lisbona".

Impressionato, il passeggero decide di osservare un giovane che consulta l'attrezzatura. E puoi vedere le seguenti informazioni sullo schermo: "Hai 28 anni, pesi 83 chili, sei single e stai andando a Rio de Janeiro".

Non meno impressionato, il giovane conferma il risultato.

Curioso, Manuel decide di fare un esperimento: va in bagno, si cambia vestito, si cambia pettinatura, si infila gli occhiali da sole e torna alla macchina, che informa: “Hai ancora 50 anni, pesi ancora 78 chili, sei ancora sposato, ma ha appena perso il volo per Lisbona. "

Continua a ridere con un'altra selezione di barzellette.

Clicca qui!